Come controllare la domotica in casa propria: app e dispositivi utili

Condividi!

Come controllare la domotica in casa propria? Esistono molte app e dispositivi utili per riuscirci, ma per un risultato ottimale è bene anche dare una definizione corretta di “domotica”. Questa è una branchia che mira a controllare, tramite l’uso di moderne tecnologie, gli impianti elettrici del proprio domicilio. La domotica tuttavia si occupa anche del controllo degli impianti di luce ed energia elettrica di qualsiasi tipo di ambiente. Per fare un esempio, si possono citare anche uffici. Per ora però, l’ambito più comune in cui trova spazio questa branchia è la casa.

Sempre più persone infatti trovano molto utile la possibilità di spegnere o accendere luci con lo smartphone o con altri dispositivi. Questa funzione però non è l’unica che si può controllare con la domotica: si può anche aprire e chiudere una tenda, accendere o spegnere il riscaldamento e non solo. È persino possibile accendere le luci di tutte le stanze oppure solo di alcune, regolarne l’intensità, accendere il forno e così via. Per capire come fare, si deve parlare di alcune app precise, ma non solo. È possibile usare anche alcuni dispositivi come “Amazon Echo”, il dispositivo “Alexa”, oppure anche il cosiddetto “Smart Home” di Ikea. A questi si deve aggiungere anche “Google Home”.

Come controllare la domotica in casa propria: le app

“Come controllare la domotica in casa propria?” Questa è una frase sempre più ricercata sui motori di ricerca più famosi. La domotica infatti è una branchia che si sta sviluppando sempre di più. Oltre a questo, sono sempre più numerose le persone che la ritengono di grande utilità e comodità. Controllare l’impianto elettrico della casa con uno smartphone o con altri dispositivi, consente di poter rimanere comodamente seduti.

Se si vuole trasformare il proprio cellulare in un “telecomando” utile per accendere e spegnere le luci e non solo, si devono scaricare alcune app. Ne esistono diverse, ma alcune sono considerate le migliori, come “Smart Life”, “Nest”, “PWR View”. Oltre a queste, si possono citare anche “Netatmo Energy” ed anche “Casa”.

Prima di tutto, va sottolineato che è possibile scaricare queste app sia su Android sia sui sistemi iOS. Oltre a questo, non occupano nemmeno tanto spazio. Tutte queste app sono utili non solo per controllare dallo smartphone l’impianto elettrico, ma anche per ricevere notifiche. Queste inviano messaggi se si è dimenticato di accendere l’allarme, oppure se il livello di anidride carbonica in casa fosse eccessivo. Solo il caso di Netatmo Energy invece è particolare. Quest’app infatti serve esclusivamente per controllare il riscaldamento nella propria casa. In automatico infatti si può collegare direttamente al termostato e poi dal proprio cellulare controllare tutto.

Come controllare la domotica in casa propria: i dispositivi

Si sente sempre più spesso nominare alcuni dispositivi come “Amazon Echo”, il dispositivo “Alexa”, oppure anche “Google Home”. A questo si deve aggiungere anche il cosiddetto “Smart Home” di Ikea, dispositivo nuovo, presente sul mercato proprio da quest’anno. Tutti questi dispositivi possono essere controllati in due modi: o tramite il proprio cellulare, scaricando le relative app, oppure con gli appositi telecomandi. Questi vengono di solito venduti insieme ai dispositivi stessi. Le funzioni di questi strumenti sono quelle di controllare le luci delle stanze, la loro intensità, ma non solo. Con alcuni di essi è possibile addirittura capire quale sarà il meteo della prossima settimana, oppure attivare giochi di società. Per riuscire nell’intento, basterà acquistarli, collegarli alla rete wi-fi della propria casa, e far sì che il loro sistema sia connesso a tale rete. In questo modo, si può dire che si avrà l’intera casa sotto controllo. Addirittura è possibile riuscire a chiedere “consigli” a tali dispositivi, chiedendo loro ad esempio di indicare esercizi di yoga, e non solo. In alcuni casi è possibile addirittura chiedere la ricetta di un determinato piatto, e Alexa, o Google Home, risponderanno. Le stesse funzioni sono attive anche per gli altri dispositivi, anche se per ora quelli più all’avanguardia risultano essere i primi citati. Questi infatti sembrerebbero essere quelli più utilizzati, e sono presenti in diverse forme e colori.

Esistono infatti anche diverse versioni, che possiedono prezzi differenti, a seconda della quantità delle funzioni che possono svolgere e delle caratteristiche del dispositivo stesso. Tra quelli citati, Amazon Echo è proprio quello che è stato ideato per la massima utilità, dato che svolge tantissime funzioni. Per fare un esempio, è anche possibile trasformarlo in sveglia, in promemoria (ad esempio per la lista della spesa), è utile per ascoltare film, audiolibri, musica, ma non solo. Con questo dispositivo è possibile anche conoscere quali sono le notizie giornaliere. Se volete provare questo splendido dispositivo ti consigliamo di acquistare la versione Echo Dot, la versione più economica, ma dotata di tutte le funzionalità principali. Il design è molto moderno ed i diversi colori ti permetteranno di adattarlo all’ambiente. La versione superiore è Echo Plus, che permette di avere un altoparlante ed un microfono più potente rispetto alla versione base. Un’altra versione disponibile è Echo Show, dotato anche di uno schermo e di una videocamera.

Questi dispositivi ti permetteranno, acquistando delle apposite prese, di comandare tutto ciò che volete.

Diverso invece anche il caso dello Smart Home di Ikea, che per ora sembrerebbe essere esclusivamente utile per la domotica di casa. Questo vuol dire anche che non ha la funzione di radio, sveglia, promemoria, gioco, barometro. Per ora infatti sembrerebbe essere stato ideato esclusivamente con lo scopo di controllare l’impianto elettrico.

Come si è visto, gli strumenti utili per la domotica sono davvero tanti, e basterà scegliere quello più comodo alle proprie esigenze, per controllare la casa.  

Condividi!

One thought on “Come controllare la domotica in casa propria: app e dispositivi utili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.