App gratuite per controllare il telefono dei figli

La tecnologia nelle mani dei figli riesce ad essere al tempo stesso affascinante, ma anche pericolosa. Vedere come loro, fin da giovani, riescano a destreggiarsi nel mondo tech è stupefacente, ma dall’altro lato abbiamo il terrore che possano combinare qualche guaio, piccolo o grande che sia. L’uso degli smartphone, e di internet, in modo consapevole è una delle preoccupazioni più grandi dei genitori dell’epoca moderna. Educare i bambini e i ragazzi ad un uso consapevole della tecnologia non è per niente un compito facile, che sia per mancanza di tempo o di conoscenza, può tornare utile l’uso di apposite app gratuite per controllare il telefono dei figli (parental control), da installare sui loro smartphone.

Il controllo del telefono dei figli non sempre è un semplice controllo remoto, anzi, quest’opzione sarebbe piuttosto inutile e ci costringerebbe ad essere collegati 24 ore su 24 per controllare che tutto fili liscio. Invece, le app più avanzate ed utili, che vedremo in questo articolo, offrono funzionalità più interessanti e applicabili alla vita di tutti i giorni, automatizzando in parte la gestione e alleviando le preoccupazioni dei genitori, che potranno così concentrarsi sul resto delle tante faccende quotidiane, dal lavoro alla gestione della casa, con meno problemi per la testa.

Cos’è il Parental Control per smartphone

La maggior parte delle app di Parental Control richiedono una sottoscrizione annuale che può variare dai 10€ fino a oltre 100€, in base alla qualità e al numero delle funzionalità, così come l’affidabilità.
Tra i servizi offerti dalle app per controllare il telefono dei figli troviamo:

  • Filtro per i contenuti visibili sul web: per evitare che alcune parti di siti web e applicazioni vengano visualizzate
  • Blocco di applicazioni e siti: così da non permettere di visitare interi siti web e usare determinate applicazioni
  • Limitazioni al tempo che lo schermo può essere acceso: per evitare che il bambino stia troppo tempo ad usare lo smartphone, lo schermo si disabilita dopo un tempo stabilito
  • Tracciamento della posizione: in modo da tenere sotto controllo la posizione dello smartphone, e quindi del bambino, ovunque esso si trovi, visualizzandola live su una mappa (come Google Maps) oppure con aggiornamenti ad intervalli regolari
  • Geofencing: invia una notifica ogni volta che il bambino si allontana troppo da una determinata posizione, configurando la distanza ammessa
  • Monitoraggio di chiamate e messaggi: per vedere la lista delle chiamata e il testo dei messaggi
  • Supervisione per i social network: consente di sapere cosa postano i vostri figli sui social più comuni come Facebook, Instagram e Twitter (anche se difficilmente un ragazzino usa Twitter, ma meglio poter controllare anche quello)
  • Blocco contatti: c’è qualche contatto che non volete vostro figlio chiami o invii SMS? Questa funzione consente di evitare tutto ciò
  • Assistenza di emergenza: potrebbe trovarsi in qualche guaio e aver bisogno subito di aiuto, l’assistenza di emergenza consente di inviare rapidamente la propria posizione a dei contatti pre-determinati, spesso in modalità “live” così da potere essere seguiti su una mappa

Vediamo ora alcune app per il Parental Control.

OurPact – Parental Control e Kid Tracker

OurPact offre una completezza che non si trova in altre applicazioni. Permette di filtrare i contenuti tramite Content Filtering, bloccare siti e applicazioni, limitare il tempo trascorso davanti lo schermo con screen-time limit, tracciare la posizione, impostare limiti di spostamento virtuali (geofencing) e monitorare chiamate, sms e contatti.

Una volta avviata, il genitore si trova davanti una dashboard ben organizzata, con la maggior parte delle funzionalità in primo piano e facilmente raggiungibili. L’app è gratuita sia per Android che per Apple iOS, con un piano di abbonamento a 6.99€ al mese oppure a pagamento annuale.

Kaspersky Safe Kids

A differenza delle altre app, questa realizzata da Kaspersky è disponibile non solo per iOS e Android, ma anche per Mac e Windows.

Offre content filtering, blocco siti e app, limitazione temporale all’uso dello schermo, location tracking, geofencing, monitoring di chiamate e messaggi, supervisione dei più famosi social network e blocco contatti. Gratis per tutte le piattaforme, per bloccare le funzionalità più avanzate bisogna sottoscrivere un abbonamento a pagamento.

Norton Family Premier

Leader nella fornitura di software e servizi per la sicurezza informatica, Norton propone l’app Family Premier. In grado di offrire più o meno tutte le funzionalità delle app già proposte, troviamo alcune funzionalità particolari come il logging dei siti visitati, ovvero il salvataggio della lista dei siti, una vera e propria cronologia, compresi video e “parti” di siti web (dette snippets).

Disponibile per iOS, Android e Windows, l’abbonamento parte da 49.99€ l’anno.

Google Family Link

Se non volete spendere soldi, esiste anche un’ottima applicazione sviluppata da Google per il controllo genitori, ma purtroppo è disponibile solo per smartphone Android: Google Family Link. Nonostante sia un’app gratuita le funzionalità disponibili sono quelle fondamentali:

  • Posizione geografica del cellulare del figlio
  • Cronologia delle app utilizzate negli ultimi 30 giorni con la relativa durata
  • Tempo di utilizzo dello smartphone
  • Cronologia delle app installate
  • Possibilità di impostare dei limiti nell’utilizzo, ad esempio:
    • Filtri su Google Chrome o Ricerca Google
    • Limiti di utilizzo
    • Limiti nelle tipologia di APP installabili
    • Richiesta approvazione per installazione app e/o pagamenti

Inoltre, l’app Family Link permette di creare un account Google per tuo figlio anche se di età inferiore a 13 anni, con accesso alla maggior parte dei servizi Google.

Dov’è

Anche Apple mette a disposizione un’app gratuita per il controllare il telefono dei figli, ma le funzionalità sono molto limitate. L’app è installata di default sugli iPhone e si chiama Dov’è. Questa applicazione ti permette di visualizzare la posizione dei familiari e, in caso di smarrimento, di farlo suonare oppure di bloccarlo ed inizializzarlo affinchè i ladri non possano accedere ai dati del telefono.

Ti potrebbe interessare anche come controllare la domotica in casa propria.

One thought on “App gratuite per controllare il telefono dei figli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.