Come connettersi ad internet tramite cellulare

Condividi!

Usare la funzionalità tethering dello smartphone è l’atto di condividere la connessione dati mobile del tuo telefono con un altro dispositivo, ad esempio il laptop o tablet, collegandolo a Internet attraverso la connessione dati del cellulare. In questo articolo ti spiegherò come connettersi ad internet tramite cellulare.

Il tethering è utile quando ci si trova in un luogo dove non si ha accesso al Wi-Fi, ma si ha accesso ai dati del cellulare e si vuole fare qualcosa sul computer invece che sul telefono. Ci sono alcune cose da tenere in considerazione, come possibili costi extra dovuti all’operatore.

Per usare il tethering si può procedere in due modi, usando il cavo USB oppure tramite WiFi. In realtà, ci sarebbe anche la possibilità di condividere la connessione dati via Bluetooth, ma è più lento e bisogna installare applicazioni ad hoc, mentre WiFi e USB sono supportati direttamente dai sistemi operativi Android ed iOS.

Limiti e possibili costi

A seconda del tuo operatore, connettersi ad internet tramite cellulare potrebbe anche costare. Al momento dovrebbe essere incluso in quasi tutti i piani tariffari, ma fino a poco tempo fa non era così e considerando quanto spesso cambiano le cose nel mondo degli operatori mobili, controllate sempre. In genere trovi queste informazioni nell’app del tuo provider nella pagina relativa all’offerta in uso o al piano, altrimenti, ahimè, ti tocca telefonare e chiedere direttamente ad un operatore.

Nel caso in cui il tethering per poter usare la connessione dati del telefono è bloccato, è possibile aggirare questa restrizione usando app di terze parti che camuffano il traffico come se fosse proveniente dallo smartphone, evitando di attivare l’eventuale tariffazione extra.

Inoltre, tieni presente che il traffico che puoi usare con il tethering è lo stesso dello smartphone, quindi se hai un numero limitato di GB considera che li userai anche per il PC e potrebbero finire molto rapidamente. Immagina casi in cui connetti il tethering e si avvia l’aggiornamento del sistema operativo o di un videogioco. Tieni sempre sotto controllo l’utilizzo dei dati così da evitare di rimanerne senza per ogni evenienza.

Tipologie di tethering

Il tethering non è solo quello WiFi, bensì è possibile utilizzarlo con metodi diversi, eccoli:

  • WiFi – il più comune, attivi il tethering sullo smartphone, magari cambi il nome della rete e la password, cerchi la nuova rete sul PC e ti connetti.
  • Bluetooth – molto più lento, però più risparmioso di batteria, generalmente permette di far collegare un solo device. Non tutti gli smartphone permettono il tethering via bluetooth, potresti aver bisogno di utilizzare un’app come Secure Tether.
  • USB – usando il cavo USB il telefono non si scaricherà e la connessione sarà sempre stabile. Può capitare che dove ti trovi il telefono non prenda molto bene il segnale, usando il cavo USB limiti le possibilità di posizionarlo più lontano, dove magari prende meglio.

In alcune situazioni potrebbe succedere il contrario, si chiama tethering inverso ed è quando condividi la connessione del tuo PC verso il tuo smartphone. Ad esempio quando sei a casa di un amico che non ha il router WiFi, abita in una zona non coperta dal tuo operatore mobile e vuoi avere accesso ad internet.

Come usare il tethering WiFi

Tethering WiFi con Android

Android ha una funzionalità integrata per la condivisione della rete dati tramite tethering WiFi. Per accedere a tale funzionalità vai nella pagina di impostazioni del telefono. Tappa sulla voce relativa alle impostazioni di Rete ed Internet e poi, sotto la voce Wireless, trovi Tethering oppure hotspot portatile.

Da qui imposti il nome della rete e la password, ovviamente non usare una password estremamente semplice, non si sa mai che qualcuno provi a forzarla per usare il tuo traffico dati.

Terminato il tutto, attivi il tethering e nella lista di reti WiFi dei PC nel raggio qualche decina di metri dal tuo telefono troverai la tua rete personale. Se non hai cambiato il nome si chiamerà Android AP oppure il nome del tuo telefono.

Tethering WiFi con l’iPhone

Con iOS la procedura è molto simile. Apri le Impostazioni, rappresentate da un’icona a forma di ingranaggio. Scorrendo la pagina trovi direttamente l’opzione Personal Hotspost, impostato ad off. Clicchi, scegli l’opzione cellulare, può darsi che il telefono ti avvisi dei possibili costi aggiuntivi dovuti al piano tariffario.

Modifichi nome della rete (SSID) e la password, clicchi sul piccolo switch a destra per attivare hotspot. Fatto!

Come usare il tethering USB

Tethering USB con Android

Per connetterti ad internet usando il cellulare Android come modem USB, prima di tutto collega il telefono al PC usando il cavetto. In questo modo sbloccherai l’opzione relativa.

Ora la procedura è uguale a quella per il tethering WiFi, semplicemente quando andrai nelle impostazioni per attivare il tethering troverai anche l’opzione per abilitarlo via USB piuttosto che via WiFi, la selezioni. Nel giro di qualche momento il PC vedrà la nuova rete, come fosse una LAN, e potrai navigare.

Tethering USB con l’iPhone

La procedura è identica all’attivazione del tethering WiFi, con una differenza. Se hai collegato l’iPhone al PC o al Mac tramite cavetto USB, quando andrai a spostare lo switch per attivare l’hotspot, il telefono ti chiederà se vuoi attivarlo tramite WiFi oppure tramite USB. Tappi su USB. Dopo pochi istanti il PC riconoscerà la nuova rete e potrai navigare.

Se ti è stato utile questo articolo su come connettersi ad internet tramite cellulare lasciaci un commento.

Condividi!

Un pensiero riguardo “Come connettersi ad internet tramite cellulare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.