Come catturare lo schermo con Windows, Mac, Android ed iOS

Condividi!

Capita spesso di dover mostrare il contenuto del nostro schermo a qualcuno che non è con noi, come un amico o un collega. In questo breve articolo ti spiego rapidamente come fare per catturare le schermate, chiamate screenshot, usando i più comuni sistemi operativi e device, in modo che potrai inviare l’immagine usando il mezzo che preferisci, ad esempio tramite email o sistemi di messaggistica.

Come catturare lo screenshot su PC con Windows 10

In Windows 10 hai la possibilità di effettuare uno screenshot in diversi modi, ecco i due modi più comuni e rapidi.

Tasto Print Screen

In qualunque momento, puoi premere il tasto Print Screen per catturare tutta la schermata che hai davanti.

Successivamente puoi procedere in due modi:

  • apri Paint, o un altro software di editing di immagini, e dai il comando incolla (shortcut ctrl + v). Ora puoi procedere a ridimensionare l’immagine, scarabocchiarci o scrivere un testo, oppure salvarla direttamente (in formato PNG se non vuoi perdere dettagli, altrimenti va benissimo il classico JPG)
  • apri il software che vuoi usare per inviare l’immagine e dai il comando incolla, senza passare per terzi software. Questo modo funziona non con tutti i software. Tra quelli compatibili trovi ad esempio tutti i programmi di MS Office (tra cui Word e Excel), Whatsapp e Telegram, la maggior parte dei client email.

Snip & Sketch

Usare Paint per salvare lo screen non ti ispira più di tanto e vuoi qualcosa di leggermente più avanzato e customizzabile? Snip & Sketch è ciò che cerchi. Inoltre, è ciò che ho usato per realizzare le immagini di questo articolo!

Per usarlo, premi la combinazione di tasti shift + win +s (il tasto win è quello con la bandierina di Windows, tra alt e ctrl). Lo schermo si farà un pochino grigio, a mò di passaggio in secondo piano, in alto appariranno dei pulsanti:

  • Snip regolare, per poter circoscrivere l’area da catturare con una forma rettangolare
  • Snip a forma libera, come sopra ma invece di un rettangolo potrai disegnare tu l’area, qualsiasi tipo di forma
  • Snip di finestra, così catturi tutta la finestra di un determinato programma
  • Snip a schermo intero, tutto ciò che vedi sul monitor

Dopo aver effettuato la cattura, in basso a destra vedrai una notifica. Clicchi, si aprirà una nuova finestra con l’immagine. In alto trovi un menù molto completo, con cui potrai operare sull’immagine.

Esempio di screenshot a forma libera realizzato con Snip & Sketch

Oltre a poterla salvare, potrai scrivere delle annotazioni, evidenziare, zoomare, tagliarla, copiarla, stamparla e accedere alle impostazioni del tool Snip & Sketch.

Con questo piccolo strumento, Microsoft ha davvero regalato agli utenti un modo comodo ed utile per catturare le schermate, soprattutto considerando il metodo che ti ho proposto poco prima!

Catturare lo schermo con Mac OS

Anche con il sistema operativo di Apple, Mac OS, catturare una schermata è estremamente semplice. La combinazione di tasti da premere è cmd + shift + 3. In questo modo, l’immagine sarà catturata e archiviata automaticamente, la troverai sul Desktop pronta all’uso.

Se invece di cattuare tutto ciò che hai su schermo ti interessa solo una porzione, anche Mac OS ha una funzionalità simile a Snip & Sketch di Windows 10. Premi cmd + shift + 4 e usa il mouse, tenendo premuto il tasto sinistro, per selezionare l’area che vuoi salvare. Troverai, come prima, l’immagine salvata sul Desktop.

Catturare lo schermo con lo smartphone

Android

Purtroppo Android non ha un metodo standard per la cattura della schermata, spesso gli OEM (ovvero chi produce il determinato smartphone) applica combinazioni di tasti differenti.

Di base, la combinazione più utilizzata e che è nativamente presente in Android, è tasto di accensione + volume giù. L’alternativa è tenere premuto il pulsante di accensione/spegnimento e selezionare l’apposita voce Screenshot.

Da ormai qualche anno è possibile anche utilizzare delle gestueres, in questo caso la più comune è scorrere tre dita sullo schermo dall’alto verso il basso.

Alcuni smartphone, una volta catturato lo screenshot, ti danno la possibilità di modificarlo e inviarlo direttamente a chi vuoi. Altri addirittura, come Samsung e Xiaomi (ma sicuramente anche altri) ti permettono di effettuare screenshot “lunghi”, ovvero che scorrono, in modo automatico, la pagina, così da catturare tutta l’app e non solo ciò che è su schermo, come nell’esempio a seguire.

iOS

Su iPhone e iPad, per cattuare una schermata basta tenere premuto qualche secondo il pulsante di accensione e il pulsante volume su. Lo screen verrà salvato in galleria.

Non manca la funzione per catturare i long screenshot, le pagine intere. Per farlo, premi nuovamente il pulsante di accensione più volume su, una volta partita la cattura vedrai un’icona in basso a sinistra. Tappi lì. Successivamente selezioni la scheda Pagina intera e attendi, una volta premuto Fine, che venga terminata la procedura di cattura.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.