Le nuove funzionalità di iOS 14

Condividi!

Giugno 2020, Apple presenta al mondo la nuova versione del suo sistema operativo mobile: iOS 14. Tante le nuove funzionalità, nuova Home Screen, nuove features per le app esistenti, piccoli cambiamenti qua e là e una ripulita all’interfaccia. Anche questa volta non è uguale al precedente.

Al volo, cosa c’è di nuovo: compatibilità con tutti gli iPhone fino ad ora dotati di iOS 13, widget in Home Screen, novità in alcune app, miglioramenti per la protezione della privacy, app di traduzione, integrazione in Apple Maps delle strade per biciclette e fermate di ricarica EV (per i veicoli elettrici).

iOS 14: Home Screen migliorata, ora con i widget!

Il primo grande cambiamento che si nota nel nuovo iOS è, come accennato, la Home Screen, ovvero la pagina iniziale da cui si accede alle app, quella con tutte le icone. Ridisegnata in parte, adesso più pulita, trova anche il supporto ai widget, cosa presente dall’alba dei tempi su Android ma sempre mancata in Apple. Ora c’è, e con stile, come sempre.

Perché con stile? Perché Apple si fa riconoscere anche questa volta. Il supporto ai widget non si limita a poter mettere queste piccole finestrelle sulla home, ma introduce anche lo Smart Stack. Questa funzionalità fa in modo che, usando la AI a bordo del device, venga messo in primo piano sempre il widget corretto, basandosi su diversi parametri come location, orario e attività.

iOS 14: App Library, Picture in Picture e Siri

App Library è la nuova pagina da cui lanciare tutte le applicazioni, a portata di tap. Le app adesso sono organizzate in cartelle, personalizzate dal sistema operativo o dall’utente. Le app che installi possono essere posizionate sulla Home oppure in una delle cartelle della App Library.

Finalmente Apple ha ascoltato gli utenti, le chiamate in entrata e le richieste di Siri adesso non occupano più l’intero schermo ma solo una parte. Un piccolo bannerino apparirà in alto, simile alle notifiche on screen di Android. Integrato anche il Picture in Picture per poter sostenere videochiamata utilizzando nel frattempo altre applicazioni.

Migliorata anche la AI di Siri, ora risponde a un numero di domande maggior rispetto la precedente versione, ricercando le risposte anche nel web e con la possibilità di inviare messaggi audio, cosa prima impossibile.

iOS 14: novità in Messages e in Health

Alcune app hanno visto arrivare piccoli aggiornamenti. L’applicazione dei messaggi adesso consente di pinnare una conversazione, allo stesso modo di come è possibile fare in Telegram. Introdotto anche il concetto di menzione nei gruppi, ovvero taggare un utente usando la @ e scrivendo il suo username così da fargli arrivare una notifica che il suo username è stato menzionato. Aggiunta anche la possibilità di personalizzare la foto profilo delle chat di gruppo con un’immagine o una emoji, nella parte alta della chat, tramite delle icone, è possibile sapere al volo chi sono state le ultime persone a scrivere qualcosa.

Non sono state dimenticate altre applicazioni, come Health, che ora ha il supporto per lo Sleep Tracking, così da poter monitorare (oltretutto anche molto bene) il sonno dell’utente. La Health Checklist invece serve come nuova funzionalità di safety dell’utente, consentendo SOS di emergenza, Medical ID con info sulla salute, Fall Detection e il supporto all’ECG. Aggiunta una piccola funzione per far capire meglio all’utente l’impatto che può avere su esso l’uso di audio con livello troppo alto del volume.

Il meteo di domani

L’applicazione del meteo, o meglio, la Weather App, ora mostra informazioni su diversi eventi, un grafico sulle precipitazioni della prossima ora e una lettura della pioggia minuto per minuto, purtroppo disponibile solo negli USA. Tutte funzionali dovute all’acquisizione di Apple di Dark Sky.

In più, l’app del meteo riporta anche notifiche per i significant shifts, il cambiamento piuttosto improvviso della temperatura, gli eventi più estremi come tornado, tempeste e possibili alluvioni.

Apple e Privacy, da sempre un buon duo

Ci sono tanti motivi per cui spesso, chi vuole il rispetto della propria privacy digitale e non ha tanta voglia di passare un po’ di tempo a configurare il telefono, si butta direttamente sugli iPhone. Apple ha sempre avuto un occhio di riguardo per la tutela della privacy dei suoi utenti.

App Store

Apple sta creando una nuova sezione sulla pagina delle app nell’App Store in cui visualizzare un breve sommario di ciò che riguarda la privacy. Gli sviluppatori saranno tenuti a spiegare, tramite tale sezione, come utilizzeranno i dati degli utenti e le modalità di tracciamento.

Clipboard

Adesso quando un’app o un widget accede ai contenuti della clipboard iOS mostrerà una notifica informativa per l’utente.

Location Approssimativa

Invece di condividere la tua posizione al massimo dell’esattezza, è ora possibile utilizzare una location approssimativa. In questo modo puoi utilizzare comunque i servizi basati sulla localizzazione ma senza divulgare la tua posizione precisa.

Network Access

Le app dovranno chiedere all’utente il permesso per connettersi e cercare altri device nella rete wifi a cui il dispositivo è connesso.

Indicatore di registrazione in corso

Niente più app che utilizzano microfono o fotocamera senza avvisare l’utente. Ogni volta che un’applicazione utilizzerà uno di questi due dispositivi, l’utente verrà informato con una piccola iconcina circolare vicino l’indicatore della batteria.

Se vuoi approfondire ulteriormente iOS 14 puoi consultare il comunicato stampa ufficiale Apple.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.