Come guadagnare con YouTube in 4 mosse

Condividi!

Consigli pratici per diventare una video star del web e fare subito soldi online

Se ti stai chiedendo come guadagnare con YouTube, sei capitato nel posto giusto! Fare soldi con YouTube è possibile, basta un po’ di creatività e qualche buon consiglio.

I primi utenti di YouTube, la piattaforma gratuita di Google per la pubblicazione e la condivisione su internet di clip e filmati, probabilmente non si sarebbero mai immaginati le infinite possibilità di guadagno nascoste. A distanza di anni dal suo lancio, e dall’introduzione della pubblicità sui video pubblicati (dal 2010), ora sappiamo che con YouTube il video sharing può portare nelle tue tasche soldi veri.

Per questo noi vogliamo svelarti subito come fare soldi da casa, con esempi pratici e trucchi utili. Quindi non perdere tempo, leggi questa guida per capire come guadagnare con YouTube: in tasca potresti già avere tutto quello che ti serve per diventare una star del Tubo! Ormai gli smartphone iPhone o Android permettono di registrare video di altissima qualità, e forniscono anche i software di montaggio necessari per passare dalla produzione alla pubblicazione nello spazio di pochi minuti.

Ma quindi come si fa a fare soldi con i video? In tanti si chiedono come guadagnare su YouTube, la nostra guida ti fornisce le istruzioni per essere operativo in 4 semplici mosse. Prima però serve rispondere ad un’altra domanda: come è possibile che qualcuno possa pagare per la nostra passione, che è quella di girare e pubblicare i nostri video?

La risposta sta proprio nel fatto che da anni YouTube ha introdotto la possibilità di includere l’advertising, ovvero la pubblicità, all’interno dei nostri video. Il concetto alla base è che i video condivisi sulla piattaforma di video sharing raggiungono utenti che hanno scelto di visualizzare uno specifico video in uno specifico momento. Questi utenti sono concentrati sul contenuto trasmesso, a differenza dei telespettatori della TV che si ritrovano involontariamente ad osservare uno spot pubblicitario. Gli utenti di YouTube sono pertanto potenziali consumatori “pregiati”, e diventano molto interessanti per un’azienda inserzionista.

Quindi, ecco come guadagnare con YouTube: con la pubblicità. Questo può accadere in due modi diversi:

  • Pubblicità visualizzata sui nostri video:
    in questo caso il guadagno sta nelle visualizzazioni YouTube e nei click generati, poiché YouTube riconosce un compenso ogni 1000 impressioni (CPM). Allora vi chiederete: quanto si guadagna su YouTube? Il compenso è variabile, ma orientativamente possiamo assumere che il CPM in Italia valga circa 5-8€. Quindi, con un milione di visualizzazioni, si possono incassare oltre 5.000€. Si avete capito bene!
  • Post di video pubblicitari per la nostra attività commerciale:
    In questo caso il guadagno è dato direttamente dal volume di clienti che riusciremo ad attrarre verso la nostra attività commerciale, e questo rappresenta il classico modello di business della pubblicità.

Noi ci concentreremo sul primo punto (pubblicità visualizzata sui nostri video).
Vediamo quindi nel dettaglio cosa serve fare per iniziare subito a monetizzare i nostri video, ovvero come guadagnare con YouTube, attraverso 4 passi pratici:

come guadagnare con youtube - processo 4 mosse

  1. Crea un canale YouTube e pubblica i tuoi video
  2. Crea un account AdSense ed associalo al tuo profilo YouTube
  3. Attiva la monetizzazione su YouTube
  4. Decidi su quali video attivare la pubblicità, e osserva l’andamento delle visualizzazioni

Si comincia!

 

1 – Come guadagnare con Youtube? Per prima cosa crea un canale e pubblica i tuoi video

Il primo passo per guadagnare con YouTube è creare un canale. Il tuo canale è lo spazio in cui pubblichi i video che vuoi condividere con i milioni di utenti-consumatori che stanno là fuori. Assicurati di fare in modo che il canale abbia un’identità chiara, precisa, e che i video siano coerenti. E’ importante che il posizionamento del canale sia chiaro, perché le persone che convincerai ad iscriversi al tuo canale cercheranno un contenuto preciso, che sia il divertimento, lo sport, l’informazione, etc.

Scegli una categoria in linea con le tue abilità e le tue passioni, e se necessario ispirati alla qualità dei contenuti proposti dai grandi nomi del Tubo, ovvero le “star” già affermate. Ti renderai conto che la qualità paga.

All’interno del canale dovrai pubblicare i tuoi video, che dovranno essere originali, non dovranno infrangere le leggi sul copyright, e dovranno convincere gli utenti del canale a condividere in modo virale il tuo contenuto. Cosa vuol dire virale? Che il tuo video dovrà essere condiviso e visualizzato milioni di volte, come un virus che si espande.

Quindi poni attenzione al contenuto dei tuoi video e pubblica clip curate, anche nelle riprese, nel montaggio e nell’editing, e se possibile usa una risoluzione adeguata e un audio chiaro. Spesso chi visualizza un video vuole vedere e sentire chiaramente il contenuto, pertanto dovrai evitare l’impressione di qualità scadente, che potrebbe generare la frustrazione dello spettatore. In questo caso l’utente non sarà interessato a terminare la visualizzazione del video, e a tornare sul canale. In ogni caso non ti preoccupare, se caricherai video in alta definizione, YouTube convertirà per te il filmato in varie risoluzioni, per adeguarsi ai dispositivi e alle velocità di collegamento dei tuoi utenti.

Riassumendo, assicurati di postare video di buona qualità: il prodotto, in ogni impresa commerciale, è di fondamentale importanza. Ricordati di:

  • Registrare i filmati in alta definizione
  • Evitare ad ogni costo di creare filmati come slideshow, ovvero semplici carrellate di fotografie in sequenza
  • Se possibile, registrare l’audio dei dialoghi e degli effetti sonori con un microfono dedicato (non quello della videocamera)
  • Applicare filtri grafici solo se necessario (ad esempio, effetto film per clip in stile cinema)
  • Montare le immagini in modo dinamico e accattivante, evitando le transizioni tra spezzoni tipiche dei prodotti amatoriali (es. stella, tendina, mosaico). Privilegiate un montaggio a stacchi netti, o dissolvenza in ingresso/uscita. Applicazioni semplicissime e di facile reperibilità, anche preinstallate sui telefoni Android o iPhone, consentono di ottenere ottimi risultati!
  • Curare anche la colonna sonora, anche in questo caso accertandovi di non infrangere copyright (sono molte in rete gli archivi di musica gratuita e utilizzabile)
  • Usare lo slow motion solo in caso di necessità estrema

 

2 – Crea un account AdSense ed associalo al tuo profilo YouTube

Hai caricato i tuoi video? Bene, ora è il momento di completare un altro passo indispensabile per poter guadagnare con YouTube: devi associare il tuo account YouTube con AdSense. Che cos’è AdSense? In poche parole, quel magico meccanismo di Google per inserire dinamicamente pubblicità all’interno dei tuoi contenuti, intercettare le visualizzazioni e riconoscerti il giusto compenso.

Farlo è semplicissimo: puoi anche fare riferimento alla guida di YouTube, a questo link. Scoprirai che ci sono 4 modi per associare AdSense a YouTube, e il tutto è davvero semplice, anche se tu non avessi ancora un account AdSense. Tutto quello che ti serve è un account Google, il resto è questione di pochi click (ma sappi che potrebbero essere necessarie fino a 48 ore perché il sistema completi l’associazione).

In pratica la procedura è avviabile già dal sito di YouTube, e sarà sufficiente:

  • A. Entrare in “Creator Studio”
  • B. Cliccare su “Channel” nel menu a sinistra
  • C. Cliccare su “Monetization”: nella finestra troverai una serie di domande e informazioni, la penultima è “How will I be paid?”. Occorre cliccare su questa domanda e successivamente sulla scritta “associate an AdSense account”
  • D. Cliccare su “Next” nel pannello che si aprirà

come guadagnare con youtube - monetizzazione 1

A questo punto il gioco è fatto, se si dispone di un account AdSense si potrà proseguire con quello, altrimenti sarà possibile crearne uno al volo tramite una alcuni passi guidati.

 

3 – Attiva la monetizzazione per guadagnare con YouTube

Ci siamo quasi, è questione di pochi click e potrai iniziare a fare soldi e guadagnare con YouTube. Ora è necessario attivare la monetizzazione sul tuo canale: in pratica, serve confermare la partnership con YouTube, definendo allo stesso tempo le modalità per pubblicare gli annunci sui video del tuo canale. Questo abiliterà YouTube a intervenire con messaggi promozionali “in sovrimpressione”, o anteponendo video pubblicitari ai tuoi contenuti. Inoltre autorizzerà YouTube a trattenere una quota parte degli introiti della pubblicità, dandone una parte a te tramite AdSense (che hai associato al tuo account al passo 2). Come è quantificata la tua quota? Come dicevamo prima, con il CPM, ovvero con un compenso ogni mille impressioni (visualizzazioni), che ha un valore variabile tra i 5€ e gli 8€.

Nella pratica, per attivare la monetizzazione, devi seguire i seguenti passi:

  • A. Collegati al pannello di controllo del tuo account YouTube: clicca su “Creator Studio” dall’icona del tuo account, e poi nel menu a sinistra seleziona “Channel” e quindi “Status and features”
  • B. Clicca sul pulsante “Enable” in corrispondenza della voce “Monetization”
  • C. Clicca su “Enable monetization” nella pagina che si aprirà
  • D. Fornisci le necessarie conferme (spunte) e clicca “Accept” per accettare la partnership con YouTube
  • E. Clicca “Monetize” ed è fatta!
  • F. Attenzione: verifica il rispetto delle Community Guidelines e del Copyright. Serve che su entrambe le voci all’interno del tuo pannello di controllo YouTube ci sia luce verde!

 

youtube-attivare-monetizzazione-2

4 – Decidi su quali video attivare la pubblicità, e osserva l’andamento delle visualizzazioni

Ora inizia il divertimento: pubblica i tuoi contenuti, originali mi raccomando! Dal tuo canale puoi andare nella sezione “Gestione video” e decidere, filmato per filmato, se attivare la monetizzazione (menu azioni) e il tipo di pubblicità da visualizzare. Un vero gioco da ragazzi.

In questo modo, potrai decidere tu su quali video insistere sulla monetizzazione, lasciando altri filmati liberi da questo meccanismo (ad esempio, se pubblicassi un video di pubblicità tradizionale per la tua impresa, potresti non volere ulteriore pubblicità in sovraimpressione).

Non ti resta che dare sfogo alla tua creatività e monitorare le visualizzazioni dei tuoi video: scoprirai cosa piace alla gente, e su cosa puntare per i video successivi. La tua strategia deve prevedere di tenere costantemente sotto controllo le tue performance, perché le visualizzazioni, oltre a farti guadagnare con YouTube, ti daranno indicazioni molto precise sui gusti del pubblico. Ascoltarle chiaramente potrà farti aumentare esponenzialmente i guadagni, perché potrai capire su quali tipologie di video investire, producendo video sempre migliori che raggiungeranno un pubblico sempre più vasto.

 

E’ tutto, ti abbiamo svelato tutti i passi necessari per farti capire come guadagnare con YouTube: ora sta a te e alla tua creatività, buona fortuna! Il tuo primo milione di visualizzazioni ti aspetta!

E se cercassi altre opportunità di guadagno, non dimenticare di dare un’occhiata alle nostre guide Come fare soldi con Facebook e Come diventare famosi su Instagram 😉

Condividi!

4 pensieri riguardo “Come guadagnare con YouTube in 4 mosse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *