Streaming film gratis: trasforma il tuo salotto in un cinema

Condividi!

Streaming film gratis? Certo si può: e può essere fatto legalmente, comodamente a casa propria! In questa utile guida vi spiegheremo come fare streaming dei vostri film preferiti sulla TV e l’Home Theatre di casa, e senza spendere un euro, tutto gratis! In poche parole, vi aiuteremo a trasmettere tutti i contenuti multimediali che conservate su PC, telefono, media center o NAS verso ogni dispositivo abilitato di casa, ad esempio TV o Home Theatre.

E non dimenticate che potete rendere il vostro salotto una vera sala multimediale, archiviando e salvando musica e video in casa (guarda qui), o trasmettendo youtube sulla televisione (guarda qui). Iniziamo!

Streaming film gratis: cosa serve sapere

Lista della spesa

Cosa vi serve per trasformare il vostro salotto in una sala multimediale e partire con lo streaming dei vostri video sulla televisione di casa? Facile!

  • Dispositivi certificati DLNA (TV, Home Theatre)
  • Una rete domestica: basta il modem/router con cui vi collegate a internet. Tutti i dispositivi interessati dovranno essere collegati al vostro router, o via cavo o in wifi. Stando collegati allo stesso router, potranno “vedersi” e quindi “parlare tra loro”.
  • Un PC o un NAS (network attached storage) da usare come server (spiegazione più avanti)
  • File multimediali 🙂
    Questi possono essere le copie dei vostri film su DVD o BluRay, o film digitali regolarmente acquistati presso i vari servizi online che permettono oltre che lo streaming live, anche il download. Naturalmente poi, noi non incoraggiamo il download di film non acquistati regolarmente, ma per dovere di cronaca ricordiamo che esistono meccanismi per scaricare film (e musica) da internet: guardate qui!

Ma che cos’è il DLNA?

dlna logoOttima domanda. Dobbiamo iniziare proprio da qui. DLNA significa “Digital Living Network Alliance”, in pratica è uno standard creato per consentire il dialogo di dispositivi elettronici domestici. Tradotto, si tratta delle regole e delle modalità con cui il vostro telefono, il vostro televisore, il vostro home theatre possono “parlare tra loro” anche se prodotti da aziende diverse. Quindi NON serve che la marca dei prodotti sia la stessa: buona notizia!

Però assicuratevi che i vostri dispositivi da salotto siano certificati: sulla scatola dovrete trovare il logo mostrato qui. Vi consiglio un giro sul sito ufficiale per ulteriori info.

Il funzionamento in pillole

Prima di partire con lo streaming film gratis, spieghiamo in pillole il funzionamento. Il principio secondo cui funziona questo standard è semplice: client e server.

  • Client: il dispositivo che vuole fruire del contenuto (es. TV)
  • Server: il dispositivo che contiene e mette a disposizione il contenuto (es. NAS o server installato su PC)

streaming film gratisIn questo modo il server effettuerà lo streaming dei contenuti verso i client (possono essere tanti). Quindi il televisore DLNA dovrà vedere il server (sono sulla stessa rete domestica) e richiedere un video, o una canzone. Tutto questo sarà possibile perchè sul televisore troveremo un comodo menu che ci farà navigare sui contenuti disponibili, come “esplora risorse” di Windows tanto per intenderci. Ogni client ha la sua interfaccia, ma vedrete che sono tutte semplicissime da usare.

Il server DLNA

Il server DLNA è un tassello fondamentale. In realtà il server è un programma che ascolta le richieste dei client e risponde facendo lo streaming dei video o della musica. Questo programma potrà essere installato su un normale PC, oppure su un NAS. Addirittura, esistono applicazioni che consentono di trasformare il vostro telefono in un server, anche se in genere non ne avrete bisogno.

Facendo l’esempio di un normale PC, una volta installato il server inizia a cercare tutti i file multimediali disponibili sul vostro disco fisso, e li mette a disposizione dei client. Da questo momento tutta la vostra rete domestica può condividere liberamente musica e video!

Quale server scegliere? In giro ce ne sono tanti di gratuiti. Noi consigliamo in particolare due prodotti davvero comodi e semplici:

Per entrambi troverete sui siti di riferimento tutte le istruzioni per l’installazione: non avrete difficoltà. Collegandovi ai rispettivi siti potrete scaricare e installare l’applicazione, che è anche disponibile per i principali NAS (es. Synology). Ricordiamo anche che spesso, sui prodotti come i NAS, esistono server DLAN pre-installati e sviluppati direttamente dal produttore. in questo caso siete già operativi!

Una volta installato il server dovrete configurare le preferenze, che in poche parole servono per specificare:

  • da quali cartelle andare a ricercare i file multimediali da mettere a disposizione dei client
  • se vogliamo trasmettere solo video, solo musica, solo foto, o tutte queste cose
  • ulteriori parametri di qualità della trasmissione e dei tipi di file supportati

Ciliegina sulla torta, esistono anche applicazioni per smartphone che consentono di controllare il server da remoto. Ad esempio, se siete interessati a Serviio e avete Android sul telefono, potete cercare l’app Servidroid.

Il client

Come dicevamo, il client è un dispositivo che richiede e riproduce i file multimediali offerti dal server. Continuando nell’esempio, il classico client è il televisore (smart TV). Ma se parliamo di musica, può anche essere lo stereo hi-fi o l’home theatre con connessione di rete e certificazione DLNA.

In genere da telecomando è possibile accedere alla funzionalità “smart” di cui stiamo parlando, che per esigenze commerciali ogni produttore ha chiamato in modo diverso (es. per i TV LG si chiama Smartshare).

Ricordiamo però che quasi tutti i produttori di TV/hi-fi ha anche sviluppato le proprie app per controllare i dispositivi senza usare il telecomando, semplificandoci la vita. Cercate sempre sullo store di riferimento le ultime app rilasciate.

Esempio: streaming film gratis sulla TV

  • attivare la funzionalità del televisore
  • selezionare il server dall’elenco di quelli rilevati nella rete domestica
  • navigare nelle cartelle fino a selezionare il file di interesse (a volte si può ricercare, o navigare per autore, genere, etc.)
  • dando conferma, sarà avviata la riproduzione del film sul televisore

Un gioco da ragazzi! Finalmente avete attivato lo streaming da server DLNA.

E lo smartphone mi serve?

Non temete, il vostro amato telefono non rimane fuori da questo (bel) gioco. Abbiamo già detto che potete interagire con i vostri dispositivi con apposite app che rendono superfluo l’uso del telecomando. E abbiamo anche detto che volendo il vostro smartphone può diventare un server… In realtà può esservi ancora più utile. Facciamo una rapida carrellata delle possibilità.

App remote control

Sono le app che sostituiscono il telecomando di casa. A seconda del produttore, hanno diverse funzionalità, ma in genere non abilitano lo streaming, solo facilitano la gestione delle funzioni dello smart TV o dell’home theatre.

Server multimediale (DLNA)

Con apposite app, potete far “vedere” alla rete il vostro telefono come un server, e la TV può “pascare” i contenuti da qui. La lista di app è lunga e molte sono parzialmente a pagamento, cercate sullo store quella più adatta a voi.

Streaming diretto

streaming da server dlnaEsistono diverse modalità per condividere quello che avete su cellulare con TV e stereo di casa, a patto che siano compatibili. Spesso sono le applicazioni stesse che consentono di selezionare un riproduttore diverso (è il caso di YouTube ad esempio). In generale, ogni applicazione per riprodurre musica o video su Android e iPhone vi permetterà di scegliere su quale sistema riprodurre il contenuto multimediale. Basta trovare l’icona che apre il pannello che fa scegliere tra i dispositivi possibili, che sono automaticamente rilevati quando siete nella stessa rete domestica.

Nell’immagine, vediamo proprio dove si trova questa funzione sull’app di Youtube, nel cerchio arancione.

Ponte tra client e server (bridge)

Ultima possibilità, una delle più interessanti, è quella di utilizzare il telefono come ponte tra server (es. il PC) e client (es. la TV). In pratica, con alcune App (es. per Android, si segnala Bubble Upnp), è possibile avere accesso alla rete domestica e:

  • Selezionare una fonte (il server)
  • Selezionare un riproduttore (il client)

A questo punto, navigando nella libreria costituita da tutti i file della fonte, possiamo selezionare cosa mandare in riproduzione sul riproduttore. Una volta avviata la riproduzione, server e client parlano da soli, quindi il telefono può anche essere spento e la riproduzione non si interromperà. Provare per credere!

E’ tutto anche per questa guida, speriamo vi sia stata utile!

 

Condividi!

Un pensiero riguardo “Streaming film gratis: trasforma il tuo salotto in un cinema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *