Come resettare iPhone

Condividi!

Se stai pensando di vendere il tuo iPhone, o magari hai soltanto voglia di effettuare una pulizia generale del dispositivo, probabilmente la prima cosa che dovrai imparare a fare è come resettare iPhone, che tecnicamente significa ripristinare il device alle sue condizioni di fabbrica. Eliminerai, di fatto, tutti i dati in esso contenuti a titolo definitivo, comprese le impostazioni del telefono, tutte le applicazioni scaricate, le personalizzazioni del tema e quant’altro.

Resettare iPhone è un’operazione piuttosto semplice, non richiede l’utilizzo di particolari software e non sono necessarie conoscenze specifiche per compiere l’azione. Vediamo dunque come ripristinare l’iPhone e tutte le sue impostazioni iniziali.

 

Ripristino del telefono

Quando decidiamo di resettare un dispositivo, qualunque esso sia, la prima cosa da fare e da non dimenticare mai è creare una copia di tutti i dati presenti all’interno dello smartphone. Teniamo presente che una volta avviata la procedura di ripristino, non c’è modo di fermarla, e se non saremo stati attenti a creare un buon back-up dovremo dire addio per sempre a tutti i dati contenuti all’interno del dispositivo.

Da questo punto di vista, iTunes ci da una mano: il software nativo di Apple (scaricabile ovviamente anche per Windows) seguirà il processo di ripristino dell’iPhone in tutti i suoi passaggi, compreso il back-up iniziale. Se non hai ancora installato iTunes, puoi farlo andando sul sito ufficiale Apple.

 

Procedura per resettare iPhone

Lo step numero uno sarà quello di collegare lo smartphone al computer attraverso il cavo del device in dotazione. iTunes è settato per lanciarsi un automatico al collegamento del dispositivo, dopo pochi istanti dunque vedremo l’interfaccia del programma aperta.

Dopodiché, cliccheremo sull’icona del device, poi ci recheremo nel menu File e cliccheremo sulla voce Dispositivi. A quel punto sarà sufficiente selezionare la voce Trasferisci acquisti da iPhone per copiare tutti i contenuti che si trovano nel dispositivo, all’interno del pc.

Attenzione, questa è solo un’operazione preliminare, per effettuare il back-up vero e proprio, una volta completata la fase di cui sopra, bisognerà selezionare Riepilogo  dal menu a sinistra e cliccare su Effettua backup adesso.
In questo modo iTunes effettuerà un back-up completo dell’iPhone, e teniamo presente che l’operazione potrebbe richiedere un po’ di tempo.

Una volta completato questo step, sarà fondamentale disattivare la funzione antifurto Trova il mio iPhone. Si tratta di un’operazione imprescindibile, altrimenti il sistema di protezione non permetterà di formattare il dispositivo.

L’operazione  è molto semplice: accedere alla home dell’iPhone, selezionare Impostazioni, poi iCloud e infine tap su Trova il mio iPhone dal menu seguente. A quel punto sarà sufficiente selezionare OFF relativamente alla funzione in oggetto, e confermare il tutto digitando la password dell’ID Apple, che verrà certamente richiesta.

A questo punto si può procedere con il reset dello smartphone, la cui procedura è abbastanza intuitiva: dal menu di iTunes cliccheremo sull’icona del dispositivo, poi Riepilogo e infine Ripristina iPhone. Una volta confermata l’operazione, verrà richiesto di accettare le condizioni d’uso di iOS. A quel punto bisognerà soltanto aspettare che termini tutta la procedura di formattazione del device.

 

Ripristinare iPhone: internet sempre attivo

Dettaglio importante: il processo per resettare iPhone richiede una connessione sempre attiva, in virtù del fatto che verrà scaricata la versione più aggiornata del sistema operativo (e, in seguito, installata direttamente sul dispositivo). Non dobbiamo temere se l’operazione dovesse richiedere più tempo del previsto, tecnicamente il software da scaricare ha un peso che supera 1 GB, quindi potrebbero volerci diversi minuti, anche in funzione della velocità della connessione che abbiamo a disposizione.

Una volta terminato, potremo scegliere se impostare il device come nuovo iPhone (quindi con tutte le caratteristiche di fabbrica a tutti gli effetti) o se intendiamo ripristinare un backup precedentemente effettuato, reintroducendo, di fatto, tutti i dati salvati.

Se decidiamo di utilizzare il dispositivo come nuovo iPhone (operazione tipica quando il ripristino non è finalizzato alla vendita del supporto), affronteremo tutta la procedura di configurazione impostata alla prima accensione del dispositivo, quindi connessione wi-fi, lingua, servizi di localizzazione, credenziali Apple e via dicendo.

Se tuttavia intendiamo vendere l’iPhone, sarà opportuno spegnere il dispositivo prima di effettuare qualsiasi configurazione, operazione che il nuovo proprietario del dispositivo potrà completare da sé.

Ovviamente esiste sempre la terza possibilità, ossia quella che prevede un ripristino da backup precedentemente salvato. In questo caso bisognerà spuntare la voce Ripristina da questo backup dal menu di iTunes, selezionando lo specifico backup di cui tenere conto. La procedura ha una durata variabile, che può arrivare anche a diversi minuti.

 

Reset iPhone senza perdere dati

Esiste un’alternativa al ripristino completo del sistema del dispositivo: il reset delle impostazioni di iOS, senza tuttavia intaccare i dati salvati. Questa soluzione potrebbe essere particolarmente indicata come primo tentativo, a fronte di piccole problematiche di natura tecnica come una cattiva ricezione della rete dati o similari. In questo modo cercheremo di non coinvolgere l’intero dispositivo in una “mini-rivoluzione” sperando chiaramente che ciò sia sufficiente per risolvere il problema.

Per resettare iPhone ci basterà selezionare Impostazioni, Generali e infine Ripristina. A questo punto le opzioni a disposizione saranno diverse: potremo scegliere tra Ripristina Impostazioni (reset senza cancellazione dei dati), Cancella contenuto e Impostazioni (Reset di impostazioni del sistema ma anche di tutti i dati), nonché tutta una serie di “mini-reset” che prevedono il ripristino di singole funzionalità del melafonino, opzione molto utile in caso di problematiche localizzate (Ripristino impostazioni di rete, dizionario tastiera, layout Home, posizione e privacy etc)

I nostri consigli

Nonostante si tratti di operazioni piuttosto semplici, sarà importante tenere presenti alcuni principi base, da seguire prescindendo dalla tipologia di procedura di reset adottata: prima di tutto si consiglia di non scollegare MAI un device quando è in corso un reset, un ripristino, un backup o quant’altro. Pena: possibile freeze del sistema e dati compromessi. In secondo luogo, assicurarsi che il dispositivo abbia un livello di carica sufficiente per ottemperare a tutti gli step della procedura, oppure provvedere a collegarlo ad una fonte di energia.

Infine, mantenere sempre il software iTunes aggiornato sul proprio pc, questo dettaglio favorirà una procedura migliore e più veloce, risparmiando tempo quando decidiamo di avviare una procedura di ripristino, qualunque sia il tipo di reset che intendiamo applicare sul nostro telefono.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *