Programmi per modificare le foto: quali sono i migliori?

Condividi!

Nell’era attuale gli scatti fotografici hanno preso piede in maniera importante nella nostra vita ed quindi molto importante sapere quali sono i migliori programmi per modificare le foto. Il web stesso, specchio della nostra società, è denso di contenuti di tipo immagine, grazie soprattutto all’ascesa dei social network che, negli ultimi anni, rappresentano un punto cardine della nostra socialità e mettono al centro del concetto proprio la fotografia.

Comunicare con una foto non è semplice, la costante evoluzione degli apparecchi fotografici da sola non basta, e per certi versi può dirsi superata: non esiste infatti smartphone di ultima generazione che non sia in grado di immortalare i momenti della nostra vita con una qualità visiva inimmaginabile solo cinque anni fa, senza nulla da invidiare alle più moderne macchine fotografiche.

Ciò nonostante, come detto, la maggior parte delle foto che giudichiamo apprezzabili sul web sono state sottoposte ad ulteriori processi di miglioramento in fase di post-produzione, in quel momento cioè in cui è possibile sistemare alcuni parametri cromatici e visivi che in nessun modo riusciremmo ad ottenere esclusivamente con uno scatto naturale.

Per fare questo, è importante avere a disposizione un programma di editing fotografico che ci aiuti non solo a modificare e migliorare le foto, ma ci possa permettere di alterarne i contenuti e – volendo – realizzare ottimi lavori in termini di fotomontaggio.

Il Web mette a disposizione programmi del genere che soddisfano ogni tipo di esigenza, da quelli assolutamente professionali alle versioni amatoriali per utenti alle prime armi (o che nutrono esigenze poco specifiche), sia in forma gratuita che a pagamento. Vediamone alcuni.

 

Adobe Photoshop (Windows/Mac)

Quando parliamo di Photoshop (suite Adobe), parliamo del programma di fotoritocco per eccellenza. La struttura del software, estremamente versatile, consente di dare corpo a qualsiasi modifica si abbia in mente di fare alla foto. Non si tratta di un programma gratuito, tuttavia è prevista una versione di prova (30 giorni) per saggiarne le caratteristiche e valutarne l’eventuale acquisto.

Per scaricare una copia del software sarà sufficiente recarsi nel sito ufficiale di Adobe Photoshop, selezionare Versione di prova gratuita in alto a destra, completare il piccolo form-indagine che precede il download e, infine, procedere.

Si tratta di un programma completo e versatile, come detto, non estremamente semplice nella fruizione però, soprattutto per gli utenti meno esperti. Si consiglia dunque di abbinare al download del programma anche la consultazione di alcuni tra i numerosi tutorial Photoshop presenti sul web, al fine di assimilare i primi rudimenti del programma che consentano all’utente di iniziare a operare.

 

GIMP (Windows/Mac/Linux)

Gimp è l’omologo di Photoshop, in versione open source. A differenza del colosso di casa Adobe, infatti, è anzitutto gratuito e rappresenta il sistema per ritocco fotografico più vicino alla completezza del software di Photoshop.

Gimp vanta un’interfaccia decisamente intuitiva, strutturata in modo piuttosto simile a quella di Adobe PS, pur mostrando, per certi versi, una maggiore semplicità per gli utenti neofiti.

Per scaricare Gimp è necessario collegarsi al sito ufficiale, cliccare su Download Gimp xx directly e lanciare il file una volta scaricato. Terminata la procedura di installazione e setup, sarà immediatamente possibile iniziare a utilizzare il software.

 

Paint .Net (Windows)

Nonostante siano molto conosciuti, Photoshop e Gimp sono due programmi piuttosto complessi nell’utilizzo, soprattutto all’inizio. Se non si nutrono esigenze di ritocco foto troppo articolate, dunque, potrebbe essere opportuno valutare Paint.net, un editor fotografico semplicissimo da usare, che mette insieme l’immediatezza di Paint (che tutti conosciamo) ad alcune skills specifiche di Photoshop e Gimp. Il risultato è un programma semplice, dotato delle principali funzioni per modificare le foto, e dall’immediato utilizzo.

Per scaricare Paint.net basterà recarsi sul sito ufficiale e cliccare su Download now. Una volta completato, sarà necessario scompattare il file zip scaricato ed avviare la procedura di installazione vera e propria.

 

IrfanView (Windows)

IrfanView è un programma gratuito pensato per Windows, la cui caratteristica principale risiede nella possibilità di modificare qualsiasi foto in modo estremamente veloce. Per quanto non possa essere ritenuto completo come Photoshop o Gimp, è senza dubbio un programma ricco di sorprese interessanti (oltre ad essere estremamente leggero, a differenza della maggior parte dei suoi “colleghi”). Possiede infatti tutte le features principali di un programma di editing, come la conversione, ridimensionamento, rinomina, regolazione colori ed eliminazione occhi rossi.

Per scaricarlo, sul sito ufficiale è presente la voce omonima che consente sia il download a 32 che a 64 bit. Il download e l’installazione, data la natura leggerissima del programma, saranno piuttosto rapidi, e dopo aver settato – volendo – la possibilità di aprire le immagini direttamente in IrfanView, potremo usare immediatamente il programma.

 

Pixelmator (Mac)

Pixelmator è la risposta perfetta agli utenti Mac che hanno bisogno di un buon programma per modificare le foto senza tuttavia spendere cifre folli e dirigersi a software estremamente professionali. Pixelmator è acquistabile infatti all’accessibile cifra di 29,99 euro, direttamente sull’App Store del Mac. Volendo, si potrà usufruire anche di una versione di prova della durata di 30 giorni.

Pixelmator non è estremamente versatile come Photoshop, questo è vero, tuttavia può rappresentarne un valido sostituto in numerosissime situazioni. Anzitutto possiede una proposta filtri assolutamente ricca, così da poter applicare nuovi “connotati” all’immagine con un semplice click, inoltre sono disponibili le funzioni di ritaglio tipiche di Adobe Ps nonché gli altri strumenti base per il fotoritocco.

Programma per modificare foto online

Se abbiamo bisogno di un programma per ritoccare le foto ma non intendiamo scaricarne uno sul nostro terminale (magari per mancanza di spazio o perché sappiamo che il nostro uso di questi software è assolutamente sporadico), allora ci si potrà dirigere verso la scelta di uno fra i tanti software online per il fotoritocco.

Pixlr di Autodesk, per esempio, è uno degli esempi più completi in tal senso. Utilizza un’interfaccia del tutto simile a Photoshop e gira tranquillamente su qualsiasi browser. Possiede tutte le funzioni base per l’editing, ed inoltre vanta due ulteriori versioni molto interessanti: Pixlr Express, per modificare le foto in stile Instagram, e Pixlr-O-matic per scattare foto con la camera del pc e modificarle immediatamente, magari con effetti o cornici di ogni genere.

Ti potrebbero interessare anche i nostri articoli su Come creare video con foto e musica: quali programmi usare o anche Come salvare foto, musica e video a casa: NAS e cloud privato

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *