Miglior Tablet 2016: quale scegliere e perché

Condividi!

Natale è alle porte, e come sempre il periodo che precede le festività impone un vero e proprio tour de force alla ricerca del regalo migliore, sia esso destinato ai propri cari ma anche e soprattutto se si decide di fare un bel regalo a sé stessi. Sicuramente vi interesserà allora come fare per scegliere il miglior tablet adatto alle vostre esigenze.

Mai come quest’anno il settore tecnologico ha visto crescere la domanda relativa ai propri prodotti, fra i quali spiccano i tablet come dispositivi fra i più richiesti degli ultimi anni.
Il mercato, ad oggi, propone un numero praticamente infinito di modelli di tablet disponibili, apparentemente simili fra loro, ma in realtà molto differenti per caratteristiche tecniche, dimensioni e funzioni.

Senza contare che il livello qualitativo dei tablet attualmente in commercio, nonostante sia in media piuttosto alto, va valutato anche in base alla casa di produzione dei dispositivi, alla competenza e tradizione specifica in questo settore. Con l’avvento del boom relativo a smartphone e dispositivi annessi, un po’ tutti i più grandi produttori hanno cominciato infatti a dedicare una sezione dell’azienda alla realizzazione di tablet, pur di rimanere in linea con gli standard di mercato richiesti, ma non tutti con gli stessi risultati.

Cerchiamo dunque di valutare le principali proposte del mercato attuale per capire quale può essere il miglior tablet 2016 attualmente disponibile, in funzione delle nostre esigenze.

 

Display del Tablet: dimensioni

I tablet sono disponibili in diversi formati, ma le dimensioni più comuni prevedono display da 7, 8 oppure 10 pollici.
La dimensione dello schermo è una scelta al cento per cento personale, motivata da esigenze e necessità specifiche. Se la nostra priorità infatti sarà la maneggevolezza e la trasportabilità, allora sarà opportuno dirigersi verso tablet dalle dimensioni più contenute possibili.

Ma se invece abbiamo sdoganato il problema della grandezza (non dimentichiamoci infatti che la dimensione dello schermo degli smartphone, per esempio, è sempre maggiore, quindi un display da 7 o 8 pollici paradossalmente potrebbe quasi non far percepire la differenza), e vogliamo viceversa goderci un dispositivo che ci permetta uso intensivo e comodità nella lettura, allora senza dubbio potremo valutare un display da 9 o 10 pollici.

Non dimentichiamo infatti che questo tipo di dimensioni è del tutto similare a un piccolo notebook, rispetto al quale però il tablet risulterà sempre maggiormente versatile in termini di trasporto e utilizzo manuale.

 

Scegliere il miglior sistema operativo per tablet

I principali sistemi operativi che lavorano su tablet sono tre: Android, Windows e, naturalmente, iOS per tutti i tipi di iPad.

iOS ed Android non hanno bisogno di particolari presentazioni, si tratta dei sistemi operativi installati nella maggior parte dei tablet attualmente in commercio, la cui funzionalità generale è praticamente la medesima delle versioni per smartphone.
Windows, invece, è attualmente meno diffuso degli altri due, seppur la Microsoft abbia negli ultimi tempi attuato una politica più aggressiva, apportando ingenti investimenti al fine di penetrare il mercato del tablet in modo decisamente più incisivo.

iOS

Si tratta del sistema operativo sviluppato dalla Apple per tutti i tipi di iPhone, iPod e iPad. L’interfaccia della casa di Cupertino è totalmente esclusiva, e non è ritrovabile in nessun altro tipo di dispositivo che non sia Apple. I maggiori vantaggio, come tutti i sistemi della casa della mela morsicata, si riscontrano dal punto di vista della sicurezza e della versatilità di utilizzo. A fronte di ciò, però, abbiamo una minore possibilità di personalizzazione e di “modding” rispetto a concorrenti come Android. Infine va segnalato che l’orientamento generale del sistema operativo spinge l’utente all’utilizzo di software del circuito, come iTunes.

Android

È il sistema operativo, diffusissimo, sviluppato da Google. Si basa sul kernel Linux ed quasi completamente dedicato al concetto di open source, ciò lo rende decisamente più personalizzabile rispetto a tutti gli altri concorrenti sul mercato delle piattaforme.

Windows (8.1)

Questo sistema operativo è sviluppato da Microsoft, e di base si tratta dello stesso tipo di interfaccia utilizzati nei comunissimi Pc casalinghi. Il vantaggio, in questo senso, è relativo alla confidenza di utilizzo: potremo usufruire infatti dei programmi che solitamente vediamo sul Pc come per esempio gli strumenti di fotoritocco, l’intera suite di Office etc.
In molti casi, i tablet con sistema operativo Windows possono essere abbinati ad una tastiera fisica, rendendo i dispositivi dei notebook a tutti gli effetti.

Quale sistema operativo scegliere quindi per il miglior Tablet?

Se possediamo altri dispositivi Apple, allora consigliamo di acquistare un iPad in modo che sia facile connettere i dispositivi tra di loro. Se invece siamo degli “smanettoni”, la scelta potrebbe ricadere sul sistema Android che permette una maggiore personalizzazione. Ne consigliamo però l’utilizzo ad utenti “esperti”. Nel caso in cui ci piace il sistema operativo Windows allora possiamo continuare ad utilizzare questo sistema operativo anche per il Tablet.

 

Connessione internet per tablet: solo Wi-Fi o anche 3G-4G/LTE

La maggior parte dei tablet in commercio permette di scegliere modelli la cui connessione internet sia possibile solo tramite WiFi oppure, sulla base delle esigenze, anche attraverso la rete dati 3G-4G/LTE.

Si tratta di una scelta totalmente discrezionale, la cui riflessione va basata in funzione delle necessità e abitudini personali. Se infatti siamo spesso in movimento o in viaggio, e siamo soliti portare con noi il tablet, allora sarà praticamente indispensabile non limitarsi ad una connessione via WiFi ma optare per un modello che preveda la rete dati, esattamente come per il cellulare.

Se viceversa non abbiamo particolari esigenze in termini di mobilità, e sappiamo che nella maggior parte dei casi disporremo di una connessione WiFi aperta (se per esempio utilizzeremo il tablet solo a casa, o in ufficio), allora potremo optare senza dubbio per una versione di tablet che consenta solo la connessione internet via Wi-Fi: si rivelerà la scelta più conveniente anche e soprattutto dal punto di vista economico, visto che i modelli senza modulo per la rete dati permetto un risparmio talvolta anche considerevole.

Tethering

Infine, non dimentichiamoci che quasi tutti i tablet in commercio, a prescindere da modello e funzionalità, annoverano la funzionalità di Tethering. In poche parole sarà sufficiente aprire l’hotspot dal nostro smartphone (funzionalità disponibile sulla stragrande maggioranza dei dispositivi), e renderlo open per il nostro tablet. A questo punto sarà possibile collegare il dispositivo allo smartphone, che fungerà da vero e proprio “router wi-fi” sfruttando la propria rete dati. In questo modo sarà possibile navigare su tablet in totale libertà anche in movimento, pur non possedendo un modello che preveda la connessione tramite 3G-4G/LTE.

Riassumendo, il miglior tablet è quello giusto per noi, adatto alle nostre esigenze. In questo modo spenderemo il giusto prezzo per il giusto dispositivo. Su Amazon possiamo trovare le migliori offerte per il miglior Tablet.

Condividi!

2 pensieri riguardo “Miglior Tablet 2016: quale scegliere e perché

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *