Come diventare famosi su Instagram

Condividi!

Diventare famosi su Instagram con qualche trucchetto

Certamente è una di quelle domande che molti di noi si fanno più spesso, “ma diventare famosi su Instagram è davvero così difficile”?

diventare famoso su Instagram

Lo conoscete tutti Instagram, il popolare social network nato nel 2010 da quel genio di Mike Krieger che, assieme al suo amico Kevin Systrom (oggi CEO dell’azienda), da una semplice foto ha visto un nuovo modo di… condividere.

500 milioni gli utenti attivi ogni mese. Uno scambio foto di oltre 95 milioni per giorno. Di certo questo social network fin da subito ha riscosso un enorme successo. Nel 2012 infatti dopo una lunga trattativa viene acquisito dal colosso Facebook per una modica cifra: 1 miliardo di dollari (valutazione iniziale a poco più di 500 milioni). Dal 2010 al 2015 però i suoi 2 inventori non sono certo rimasti con le mani in mano. Sono state infatti create molte app relative, tra cui spiccano di certo InstaLike, InstaMessage e InstaFollow. Da segnalare inoltre la nuova piattaforma interna Instagram Stories.

 

Certo però non siete qui per imparare la storia del social, volete sapere come diventare famosi su Instagram

 

Trucchetti per diventare famosi su Instagram

Anzitutto, la necessità è possedere un account Instagram (ma dai?), è assolutamente gratuito, si può ottenere automaticamente se abbiamo un account Facebook e si può benissimo gestire il tutto dal nostro smartphone. Del resto è stato creato per questo no? Ci sono però una serie di accortezze che ci aiuteranno a diventare famosi, vanno dai semplici filtri colore alla gestione delle tag per i motori di ricerca. Partiamo dalle metodologie più semplici fino alle più complicate, quello su cui bisogna lavorarci su; una per una di seguito le andremo a vedere più avanti nell’articolo.

  1. Creazione del Profilo
  2. Uso dei filtri colore
  3. Condivisione su altri social network oltre Instagram
  4. Commenta e sarai commentato, segui e sarai seguito
  5. Descrizione foto
  6. Originalità (ambigua, la più difficile?)
  7. Rapporto diretto con i nostri follower
  8. Hashtag e tag

 

Sono otto regole che un vero “Instagrammatore” conosce a menadito. Alcune sono persino automatiche altre come l’uso delle tag e hashtag meno. L’utilizzo delle tag sembra semplice ma nasconde ottimizzazioni che ad un motore come Google piace così tanto fin da metterci in quella famosa prima pagina. Andiamo con ordine e mi raccomando, vi consiglio di arrivare a leggere fino alle tag!

 

Profilo

La prima cosa da fare è impostare una immagine del profilo, soprattutto perché usando Instagram è l’essenziale. Un social basato sulle foto dovrebbe avere come prima istanza agli utenti una foto che li rapisca, colorata e molto pulita. Dobbiamo far vedere cosa proponiamo sul nostro profilo. Un altro aspetto da non sottovalutare è la creazione della nostra biografia. Scrivere chi siamo ci aiuterà ad essere conosciuti per espandere il nostro bacino utenti. La nostra biografia non dovrebbe superare i 200 caratteri. L’importante è che fornisca info base su chi siamo, cosa facciamo e perché lo facciamo. Ricordate che Instagram non è Facebook, vedetela un po’ come Instagram=foto Facebook=parole. Usare un “profilo pubblico” inoltre ci apre al mondo, impostarlo come privato di certo non giova se vogliamo diventare famosi su Instagram.

 

Filtri Colore

Probabilmente la cosa più divertente da fare. Ad oggi ce ne sono 20 di filtri colore, ma basta usare una qualsiasi app di foto ritocco e ne avremo a centinaia. I collage foto rientrano in questa categoria, usateli ogni tanto per dare un tocco di diversità al profilo.

 

Condivisione sui social network

Instagram possiamo collegarlo a qualsiasi social network. Anche con un semplice redirect, se ci logghiamo con Facebook però sarà tutto più automatico e la condivisione apparirà su entrambi i social. YouTube in particolare beneficia dei link redirect, sia in descrizione che sul video stesso (non è l’ideale per una indicizzazione).

 

Commenti e Seguito

Il titolo dice tutto, commenta e sarai commentato segui e sarai seguito. Più persone segui e più persone vedono che segui qualcuno. Certamente un aiuto se siamo dei neofiti e vogliamo diventare famosi su Instagram è seguire i classici “Vip”. Vi ricordo che Selena Gomez arriva a 100 milioni di follower, magari prendete spunto dal suo profilo no?

 

Descrizione foto

Ebbene sì, ogni foto anche su Instagram ha una descrizione. Badate bene non è come la nostra biografia, la descrizione di una foto deve essere molto concisa, diretta, corredata di hashtag e magari con qualche emoticon.

 

Originalità

La cosa più complicata forse, dobbiamo dire chi siamo con una foto, difficile eh? Un trucchetto è farlo con una serie di foto che magari documentano un viaggio, una nuova conoscenza. Un altro punto cruciale per essere originali è l’ora di pubblicazione delle foto. Fatelo in determinate occasioni per invogliare gli utenti ad “entrare per vedere”, durante una pausa di giornata magari. Tenete come priorità inoltre dei punti in comune tra le varie foto (luce, colore, hashtag).

 

Rapporto diretto con i follower

Anche Instagram ha un form commenti e serve per questo. Commentate e rispondete (mai istigare o “lottare” con qualcuno, è tempo perso, vince di solito chi ha più follower). Fatelo in un certo momento della giornata prendendovi un po’ di tempo. Famoso il “caso social” di Gianni Morandi. Il cantante di punto in bianco si è messo a rispondere a quasi tutti i suoi seguaci su Facebook, aumentando così il suo appeal tanto da permettergli di avere oggi più di 2.4 milioni di seguaci, che naturalmente sperano in una sua risposta.

 

Hashtag e tag

Quando scriviamo qualcosa sul web un motore di ricerca come Google vede le nostre parole, le traduce in “cosa va cosa non va” e le classifica secondo date schematiche (originalità, contenuto, attinenza, tipologia sito web). Perciò quando usiamo Instagram cerchiamo sempre di conoscere prima dell’invio le “parole adatte” al nostro post. Ci sono molti siti che ci aiutano a fare questo, Google KeyWords è l’ideale. Usato per campagne marketing ci permette di “prendere” più utenti. Mi raccomando se proprio volete essere “trend topic” l’inglese è d’obbligo.

 

Otto regole ed un social pieno di colori che ci può far persino guadagnare…non vi immaginate neppure quanti “Vip” ricevono pacchi regalo dalle aziende. Leggi l’articolo su come fare soldi su Instagram.

 

GLOSSARIO:

  • Indicizzare: un motore di ricerca tramite degli indicizzatori (spider) trova degli indicizzati (robots) sul mio sito ed “organizza” una ricerca correlata.
  • Tag e hashtag: una tag è una chiave di ricerca, non è soggetta a un “trend topic” e ci serve per trovare i contenuti, si usa soprattutto nei titoli e sottotitoli (testi) nel web. La hashtag, organizza ‘oggi’ un argomento e lo cavalca per un indefinito tempo. Anch’essa ci aiuta a trovare un argomento.
  • Loggarsi: effettuare la log-in, accedere ad un sito con le nostre credenziali.
  • Redirect: reindirizzare, rimandare ad un sito esterno.
Condividi!

3 pensieri riguardo “Come diventare famosi su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *